CELI

CELI

Letto: 1705 volte
Condividici su:

Gli esami di certificazione di conoscenza della lingua italiana CELI sono preparati dall’Università per Stranieri di Perugia.

I certificati di conoscenza della lingua italiana (CELI) sono attestati di conoscenza della lingua italiana rivolti ad immigrati adulti, progettati per agevolarne il processo di integrazione nel settore lavorativo e scolastico, infatti gli esami "CELI i" ed i relativi certificati linguistici si rivolgono ad un utenza ben definita, vale a dire a cittadini stranieri legati ad un progetto migratorio stanziale, a persone scarsamente scolarizzate (CELI Impatto i), a migranti che provengono da un percorso di alfabetizzazione in lingua seconda.

I certificati CELI per Immigrati sono validi per la richiesta di: CITTADINANZA e PERMESSO DI SOGGIORNO.

Tali certificati, spendibili in ambito di lavoro e di studio, attestano competenze e capacità d’uso della lingua italiana e rimandano agli obiettivi di apprendimento specificati all’interno del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER) del Consiglio d’Europa.

Sulla base della scala del QCER anche i CELI si articolano in sei livelli d’esame, come di seguito denominati:

CELI Impatto (Livello A1 del QCER)

Il CELI Impatto attesta la conoscenza della lingua italiana al livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento: livello di contatto definibile in termini di competenza introduttiva relativa a routine memorizzate. I candidati riescono a interagire nell’ambito di brevi domande e risposte su di sé, la propria casa, la propria famiglia. Riescono a comprendere e utilizzare formule di uso quotidiano per soddisfare bisogni concreti.

CELI 1 (Livello A2 del QCER)

Il CELI 1 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato le abilità linguistiche necessarie per poter iniziare ad interagire nella vita sociale e lavorativa in un contesto dove ci si esprima in italiano. Al livello A2 i candidati sono in grado di scambiare informazioni di base su di sé, la famiglia, il lavoro in ambiti di immediata rilevanza e di descrivere in modo semplice situazioni ed eventi anche al passato.

CELI 2 (Livello B1 del QCER)

Il CELI 2 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali da sapersi gestire in situazioni ampiamente prevedibili della vita sociale e lavorativa in un contesto dove ci si esprima in italiano. Al livello B1 i candidati sono in grado di interagire nell’ambito di situazioni ed argomenti familiari e di loro interesse. Sono altresì in grado di esprimere in modo semplice sogni e speranze, esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni.

CELI 3 (Livello B2 del QCER)

Il CELI 3 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali non solo da affrontare tranquillamente viaggi in Italia, ma anche da poter lavorare ed iscriversi a corsi di studio in contesto italiano. Possono sorgere delle difficoltà in situazioni non familiari o quando venga richiesto l’utilizzo di un linguaggio più specifico. Al livello B2 i candidati sono in grado di interagire con relativa scioltezza e spontaneità su un’ampia gamma di argomenti, esprimendo le proprie opinioni nonché i pro e i contro di determinate tesi ed opinioni. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca riconosce il CELI 3 come certificato valido per attestare la conoscenza della lingua italiana necessaria per iscriversi all’Università in Italia nel contingente che ciascuna Università destina agli studenti stranieri.

CELI 4 (Livello C1 del QCER)

Il CELI 4 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali da poter lavorare ed iscriversi a corsi di studio anche di livello universitario e/o post-universitario in contesto italiano ed essere in grado di interagire anche in situazioni non familiari o quando venga richiesto l’utilizzo di un linguaggio più specifico. Al livello C1 i candidati si esprimono in modo scorrevole spontaneo e vario sia in contesti lavorativi ed accademici sia in contesti di socializzazione.

CELI 5 (Livello C2 del QCER)

Il CELI 5 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello C2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali da potersi inserire con successo in qualsiasi contesto italiano anche di studio e/o di lavoro. Al livello C2 i candidati sono in grado di usare la lingua in qualsiasi contesto relativamente ad argomenti anche complessi, risultando sempre efficaci. Sono altresì in grado di esprimere sfumature di significato adattandoli al contesto.

I certificati CELI hanno il bollino di qualità europeo (Q Mark) rilasciato dall’ALTE (Association of Language Testers in Europe), conseguito a seguito del superamento di apposite procedure di audit.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) riconosce il CELI 3 come attestazione di conoscenza della lingua italiana valida ai fini dell’iscrizione all’Università in Italia nel contingente che ciascun ateneo destina agli iscritti non italofoni. Nel medesimo ambito accademico il CELI 4 e il CELI 5 sono invece titoli validi per attestare la conoscenza della lingua italiana a parità di condizioni con gli iscritti italofoni.

DESTINATARI

I certificati CELI per l’italiano generale sono rivolti ad un pubblico indifferenziato, la cui spendibilità si estende a fasce di competenza più alte (B2, C1 e C2), ed anche all’ambito accademico.

CERTIFICATO FINALE

I certificati CELI sono titoli rilasciati dall’Università per Stranieri di Perugia e come tali sono titoli dello Stato italiano. Attestano competenze e capacità d’uso della lingua e sono spendibili in ambito di lavoro e studio. L’Università per Stranieri di Perugia è riconosciuta come Ente Certificatore dal Ministero degli Affari Esteri.

Ai "tradizionali" certificati CELI per l’italiano generale, si sono aggiunti nel corso degli anni altri certificati, distinti per tipologia d’utenza, caratteristiche e conseguentemente per contenuti, nonché metodi di verifica:

CELI i (Certificati per persone immigrate in Italia)

I CELI i (immigrati) sono certificati di conoscenza della lingua italiana rivolti ad immigrati adulti, progettati per agevolarne il processo di integrazione, infatti gli esami "CELI i" ed i relativi certificati linguistici si rivolgono ad un utenza ben definita, vale a dire a cittadini stranieri legati ad un progetto migratorio stanziale, a persone scarsamente scolarizzate (CELI Impatto i), a migranti che provengono da un percorso di alfabetizzazione in lingua seconda.

I certificati CELI per Immigrati sono validi per la richiesta di: CITTADINANZA e PERMESSO DI SOGGIORNO.

I CELI i si articolano in tre livelli d'esame, come di seguito declinati:

- CELI impatto i (A1)

L'esame è diviso in due parti: scritto e orale.

La parte scritta è costituita da due componenti:

  1. comprensione della lettura
  2. produzione ed Interazione scritta (che comprende):
    • prove oggettive (scelte binarie su testi e abbinamenti)
    • prove soggettive (compilazione modulistica).

L’esame orale (produzione orale): consiste in una conversazione guidata su materiale predisposto e inviato dal C.V.C.L al nostro centro d’esame. La comprensione dell’ascolto è legata alla produzione orale andando a costituire un’unica prova.

La prova d'esame si costituisce di un unico fascicolo contenente le prove A e B.

- CELI 1 i (A2)

Ogni esame è diviso in due parti: scritto e orale.

L’esame scritto è costituito da tre componenti:

  1. Comprensione della lettura
  2. Produzione scritta
  3. Comprensione dell’ascolto. Che comprende:
    • prove oggettive (scelte multiple su testi, completamenti, completamenti con scelta multipla, abbinamenti, riformulazioni di frasi ecc..)
    • prove soggettive (composizioni, compiti scritti guidati, domande aperte).

L’esame orale (Produzione orale) consiste in una conversazione guidata su materiale predisposto e inviato dal CVCL al nostro Centro d’esame.

Durata totale dell’esame: 2 ore e 10 minuti.

- CELI (B1)

Ogni esame è diviso in due parti: scritto e orale.

La prova d'esame si costituisce di due fascicoli così strutturati:

  • contenuto del primo fascicolo: prove A e B
  • contenuto del secondo fascicolo: prove C

L’esame scritto è costituito da due componenti:

  1. Prova A: comprensione della lettura
  2. Prova B: produzione scritta

Durata esame scritto A e B: 2 ore.

  1. Prova C: comprensione dell’ascolto

Durata esame ascolto C: 20 minuti

A-B-C comprendono: prove oggettive (scelte multiple su testi, completamenti con scelta multipla, abbinamenti, riformulazioni di frasi etc.) e prove soggettive (composizioni, compiti scritti guidati, domande aperte). Comprensione dell’ascolto di un CD con scelta multipla e binaria.

L’esame orale (produzione orale) consiste in una conversazione guidata su materiale predisposto e inviato dal CVCL al nostro centro d’esame.

Durata esame orale: 10/12 minuti

CELI a (adolescenti)

I CELI a (adolescenti) sono certificati di conoscenza della lingua italiana rivolti ad adolescenti di età compresa tra i 12 e i 18 anni.

Verificano la capacità d’uso della lingua italiana nelle più comuni situazioni comunicative nelle quali un adolescente si trova ad interagire ed hanno la stessa spendibilità dei CELI per utenza generica.

- CELI 1 a (A2)

Il CELI 1a attesta la conoscenza della lingua italiana al livello A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

Il candidato deve aver sviluppato le abilità linguistiche necessarie per poter iniziare ad interagire in un contesto dove ci si esprima in italiano.

Al livello A2 i candidati sono in grado di scambiare informazioni di base su di sé, la famiglia, il lavoro in ambiti di immediata rilevanza e di descrivere in modo semplice situazioni ed eventi anche al passato.

- CELI 2 a (B1)

Il CELI 2a attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali da sapersi gestire in situazioni ampiamente prevedibili in un contesto dove ci si esprima in italiano.

Al livello B1 i candidati sono in grado di interagire nell’ambito di situazioni ed argomenti familiari e di loro interesse.

Sono altresì in grado di esprimere in modo semplice sogni e speranze, esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni.

- CELI 3 a (B2)

Il CELI 3 a attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

Il candidato deve aver sviluppato abilità linguistiche tali non solo da affrontare tranquillamente viaggi in Italia, ma anche da poter lavorare ed iscriversi a corsi di studio in contesto italiano.

Possono sorgere delle difficoltà in situazioni non familiari o quando venga richiesto l’utilizzo di un linguaggio più specifico.

Al livello B2 i candidati sono in grado di interagire con relativa scioltezza e spontaneità su un’ampia gamma di argomenti, esprimendo le proprie opinioni nonché i pro e i contro di determinate tesi ed opinioni.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca riconosce il CELI 3 come certificato valido per attestare la conoscenza della lingua italiana necessaria per iscriversi all’Università in Italia nel contingente che ciascuna Università destina agli studenti stranieri.

Tali diverse tipologie di esami, rispetto agli esami CELI per l’italiano generale, hanno in comune il riferimento ai livelli del QCER, il medesimo riconoscimento formale di titolo linguistico, le tecniche di verifica tradizionalmente utilizzate in contesto di certificazione e lo stesso rigore nel seguire e rispettare le fasi del processo di elaborazione delle prove, così come indicato dalla letteratura di settore, dai codici etici di categoria e dagli standard di qualità dell’ALTE.

La distinzione avviene in particolare in termini di generi testuali e compiti che sono selezionati in base alle caratteristiche esperenziali e ai bisogni di ciascuna tipologia di utenza, lasciando sostanzialmente invariati i metodi adottati all’interno delle prove d’esame. Tali diverse tipologie di esami hanno in comune il riferimento ai livelli del QCER, i metodi di verifica (che sono quelli tradizionalmente utilizzati in contesto di certificazione) e lo stesso rigore nel seguire le fasi del processo di elaborazione di esami di certificazione.

DILS-PG (CERTIFICAZIONE IN DIDATTICA DELL’ITALIANO LINGUA STRANIERA)

L’offerta del CVCL si completa con la certificazione glottodidattica, nota con l’acronimo DILS-PG (Certificazione in Didattica dell’Italiano Lingua Straniera), che attesta le conoscenze e le competenze che deve avere un insegnante di italiano a stranieri per svolgere in maniera efficace e con maggiore consapevolezza il proprio lavoro. È un titolo che viene valutato nei concorsi, nelle selezioni e nei colloqui di lavoro sia in Italia che all’estero.

La DILS-PG è una certificazione specifica per l’accertamento delle conoscenze e competenze glottodidattiche essenziali per svolgere in maniera efficace e con maggiore consapevolezza la professione di docente di italiano a stranieri.

È un titolo di competenza glottodidattica relativo all’insegnamento dell’italiano L2 che viene valutato nei concorsi, nelle selezioni e nei colloqui di lavoro sia in Italia che all’estero.
La certificazione DILS-PG è articolata in due livelli:

  • DILS-PG - I livello
  • DILS-PG - II livello

Ogni livello viene somministrato una volta all’anno nelle sedi d'esame convenzionate in Italia e nei principali Paesi del mondo.

I due livelli rimandano a profili di docenti con esperienza e competenze differenti per i quali si rimanda alla griglia EPG (European Profiling Grid), un documento in cui vengono descritte in maniera dettagliata le competenze fondamentali che deve avere un docente di lingua straniera.

La DILS-PG – I livello è rivolta sia a docenti di madrelingua non italiana che di madrelingua italiana. Il profilo a cui si rivolge la DILS-PG – I livello è quello di insegnanti di italiano a stranieri che abbiano intrapreso da poco la professione o che abbiano un’esperienza circoscritta per lo più ai livelli A1-B1 del Quadro comune
europeo di riferimento (QCER), maturata sia all’estero che in Italia presso enti, istituzioni, associazioni che operano anche in contesto migratorio.

La DILS-PG di II livello è rivolta a docenti di italiano a stranieri madrelingua e non madrelingua con una formazione specifica nel settore e/o un’esperienza ampia e consolidata a tutti i livelli del Quadro comune europeo di riferimento (QCER).

 

CALENDARIO ESAMI CELI E DILS-PG 2021 E SCADENZA ISCRIZIONI

DATE ESAME CERTIFICATI LIVELLI SCADENZA ISCRIZIONI
16 FEBBRAIO CELI immigrati A2 CELI 1 i
B1 CELI 2 i Cittadinanza
8 gennaio
16 FEBBRAIO DILS-PG 2° livello 10 febbraio
08 MARZO CELI A1 CELI Impatto
A2 CELI 1
B1 CELI 2
B2 CELI 3
1 febbraio
11 MAGGIO CELI immigrati A2 CELI 1 Impatto i
A2 CELI 1 i
B1 CELI 2 i Cittadinanza
2 aprile
15 MAGGIO CELI adolescenti A2 CELI 1 a
B1 CELI 2 a
B2 CELI 3 a
12 aprile
22 GIUGNO CELI A2 CELI Impatto I
A2 CELI 1
B1 CELI 2
B2 CELI 3
C1 CELI 4
C2 CELI 5
17 maggio
20 LUGLIO CELI immigrati A2 CELI 1 i
B1 CELI 2 i cittadinanza
16 giugno
21 SETTEMBRE CELI immigrati A2 CELI 1 i
B1 CELI 2 i cittadinanza
14 agosto
24 SETTEMBRE DILS-PG 2° livello 7 settembre
22 NOVEMBRE CELI A1 CELI Impatto
A2 CELI 1
B1 CELI 2
B1 CELI 2 i
B2 CELI 3
C1 CELI 4
C2 CELI 5
A2 CELI 1 i
B1 CELI 2 i cittadinanza
13 ottobre
3 DICEMBRE DILS-PG di base 1° livello 17 novembre

 

Area riservata ai candidati

 

Per maggiori informazioni telefona al
0924 501177.